Per i dettagli in casi specifici, consultate un avvocato. Io non lo sono, quel che segue è una mia sintesi di quello che io ho capito finora parlando con vari avvocati specialisti del settore e finora non ho ricevuto smentite. Chiarito questo, in generale la risposta semplice è: “dipende dalla situazione legale di quei testi. Di solito, NO”

Risposta completa: se sono di pubblico dominio, sì. Altrimenti, se sono ancora protetti da diritto d’autore, la risposta è no (e non c’entra nulla se lo fate a scopo di lucro o no). A meno che il detentore di quei diritti non abbia esplicitamente pubblicato quei testi con una licenza che ne permette la copiatura integrale (1).

Questo era già chiaro dalle risposte che ho raccolto per la Guida per Scuole e Famiglie al Diritto d’Autore, quindi se avete dubbi in materia affrettatevi a leggerla.

Tempo fa mi sono trovato costretto a ribadire il concetto con l’editore/webmaster di un altro sito, cioè uno che avrebbe dovuto saperle quanto e meglio di me. Questa è una sintesi di quel dialogo, che pubblico per aiutare tutti a farsi velocemente un’idea di come stanno le cose. Per saperne di più, leggetevi la Guida per Scuole e Famiglie al Diritto d’Autore ed eventualmente chiedete lumi direttamente agli avvocati che ho intervistato.

Webmaster: (rispondendo a un altro lettore che gli diceva “bell’articolo, se mi dai il permesso lo ripubblico sul mio sito”) Nessun problema, in rete non c’è bisogno di nessuna autorizzazione per ripubblicare linkando e citando la fonte.

Io: Anche in quei casi, in rete per ripubblicare notizie intere c’è bisogno di autorizzazione eccome. Basta spendere 2 secondi per leggere le condizioni d’uso dei principali quotidiani online per capire che non è affatto così, ma quasi nessuno lo fa finchè non gli arriva un’ingiunzione.

Webmaster: Questo è vero per alcuni giornali, non in generale. Chi segue la politica più restrittiva lo dice con note molto visibili.

Io: Non necessariamente, perché con le norme attuali se non c’è scritto nulla vale per default la politica più restrittiva, cioè tutti i diritti riservati.

Webmaster: ma in pratica il diritto di citazione consente di ripubblicare se si cita come si deve.

Io: Occhio! Citare (riprodurre parte di un testo) è una cosa, ripubblicare notizie intere è un’altra, ben diversa dal punto di vista legale.

Se non foste ancora convinti, leggetevi, oltre alla guida che vi ho già ricordato, la pagina scritta da un avvocato Tutela del diritto d’autore su Internet, soprattutto la parte in cui parla di “riproduzione di brani o parti di opere letterarie (ma non l’intera opera, o una parte compiuta di essa) e spiega in quali casi si può citare.

(1) cosa che succede (a volte anche con i libri di testo, vedi Mantova), anche se iniziative ufficiali appoggiate dalle istituzioni, come le campagne “Non Perdere la Bussola” di Google e Polizia Postale o “Rispettiamo la Creatività” di AICA sembrano dimenticarsene.