Esistono tantissime cose che hanno un impatto notevole sulle nostre vite, o potrebbero migliorarle notevolmente, in modi che a volte non riusciamo nemmeno a vedere. Scoprire e comprendere le informazioni giuste richiede sembra richiedere un impegno notevole, ma spesso se non avviene dipende solo da noi. Non ci proviamo nemmeno, perché o non ci accorgiamo nemmeno che un problema esiste o perché, erroneamente pensiamo che capirlo richieda uno sforzo eccessivo, o che non ne varrebbe comunque la pena.

Lo scopo di questo Stop/Zona-M, invece, è proprio quello di aiutare le persone comuni a fermarsi un istante, per informarsi su cose concrete ed essenziali per la loro vita e pensare a cosa fare in proposito. Il logo di Stop!/Zona-M (spiegato a parte) è nato da questo impegno. Pare anche che Stop/Zona-M sia effettivamente adatto a questo scopo perché (dicono) sarebbe “un sito creativo, che guarda lontano” :-).

Fermate per tutti i gusti

Stop/Zona-M è diviso in quattro sezioni principali, parzialmente indipendenti, per aiutarvi a seguire (anche tramite Facebook o Twitter) l’intero sito o solo la parte che effettivamente vi interessa.

DigiMondo

I vostri diritti civili e la qualità della vostra vita dipendono molto da come software e tecnologie digitali vengono usati attorno a voi: questi strumenti possono impedire o facilitare l’accesso a cultura, istruzione, assistenza sanitaria, lavoro, Pubblica Amministrazione e servizi di ogni tipo. Capire come avviene tutto questo oggi è assolutamente necessario e molto, molto più facile di quanto crediate: basta leggere DigiMondo.

MondoVivo

Energia, cibo, rifiuti, salute, case, trasporti, risorse naturali: tutte cose essenziali per la qualità della vostra vita e per l’intero pianeta in cui viviamo. Sapete come vengono gestite, come dovrebbero esserlo e come fare la vostra parte in proposito senza stravolgervi la vita?

Cittadini Attivi

L’accesso alle informazioni giuste è irrilevante se poi non le usate concretamente per migliorare la vostra vita e l’ambiente in cui vivete. Ci sono già tante persone comuni all’opera per rendere le loro città, le loro Pubbliche Amministrazioni e in generale la partecipazione alle decisioni pubbliche molto più aperte e trasparenti di quanto siano mai state in passato. In questa sezione potrai leggere cosa fanno queste persone e come diventare una di loro.

Educazione

“Educazione” è una parola terribilmente importante ma vaga, che può indicare di tutto dalle buone maniere al sistema dell’istruzione e alla formazione professionale. Questa parte di Stop/Zona-M presenterà insegnanti, scuole e genitori spesso sconosciuti ma da imitare, insieme a tecniche e progetti che qualsiasi genitore vorrebbe vedere nella scuola dei suoi figli.

Fermarsi è solo il punto di partenza!

È nel nostro stesso interesse fermarci a pensare, di tanto in tanto, alle cose hanno un effetto concreto sulla nostra vita. Speriamo che questa particolare fermata online aiuterà voi e tanti altri a fare proprio questo nella maniera più semplice possibile. Tutte le pagine del sito sono scritte per gente comune, non professionisti, incluse tutte quelle persone che non le avrebbero mai lette su Internet (vedi il paragrafo seguente, “Chi dovrebbe leggere Stop/Zona-M?”). Non ha importanza se non siete d’accordo su alcune delle soluzioni che troverete su questo sito: tutto quello che Stop/Zona-M propone è di riflettere sui temi proposti e poi agire di conseguenza, sia online che nella vita quotidiana.

Chi dovrebbe leggere Stop/Zona-M?

Tutti! La maggioranza delle pagine sono in un formato che (nel rispetto delle condizioni d’uso) potete stampare per appenderle su bacheca o distribuirle a persone che, per qualsiasi motivo, non abbiano accesso a computer e Internet.

Come sostenere Stop/Zona-M?

Raccogliere e filtrare informazioni, presentarle nella forma più semplice possibile e in genere mantenere un sito Web sempre utile e funzionante è un impegno continuo che comporta uno sforzo notevole. Potete contribuire evitando di bloccare i banner pubblicitari presenti sul sito, usandoli quando li trovate interessanti oppure tramite donazioni.

Chi scrive Stop/Zona-M?

M. Fioretti, scrittore, divulgatore, attivista e formatore. Per contattarlo potete scrivere un commento agli articoli di questo sito oppure scrivendo all’indirizzo mfioretti -chiocciola- nexaima.net.