All Posts

Open Data, sette punti da considerare

Sono stato fra i primi, credo, a occuparmi approfonditamente di Open Data in Italia, con il rapporto “Open Data, Open Society” (2010) e il suo seguito “Open Data: Emerging trends, issues and best practices” (2011). Negli ultimi anni mi sono occupato principalmente di altre cose, come le conseguenze del fai-da-te digitale. Però non ho mai smesso di seguire il mondo Open Data, in Italia e all’estero, e quest’anno spero di lavorarci ancora. Per questo ieri ho partecipato all’apertura dell’evento “Open Data Day” in Campidoglio. Purtroppo, per motivi personali, sono dovuto andarmene presto, quindi non so se si è parlato o no di alcuni punti che mi stanno a cuore. Eccoli qui, e ovviamente sono a disposizione per continuare il discorso e lavorarci insieme.

Open Data, sette punti da considerare

attenzione: originariamente, a causa di un problema tecnico, il post “Open Data, Sette punti da considerare” era stato pubblicato ERRONEAMENTE a questo indirizzo. Però il suo indirizzo corretto, permanente, è solo questo: “Open Data, Sette punti da considerare”.

biglietti aerei con eDreams, cosa ho imparato

biglietti aerei con eDreams, cosa ho imparato /img/e-dreams-vs-paypal.jpg

Ieri ho dovuto comprare di corsa dei biglietti aerei per un gruppo di cinque persone. A prima vista, eDreams sembrava molto più conveniente di Lastminute.com. Poi ho imparato una cosa che magari tanti di voi già sapevano, ma per me è stata una sorpresa.

Open Data a scuola in Regione Lazio, risposta parziale

A maggio 2014 la Regione Lazio presentò un progetto per le sue scuole. Che fine ha fatto? La settimana scorsa ho finalmente avuto una risposta, però ancora incompleta.

Commissari alla legalità in ogni Comune? Inutili, a meno che...

Massimo Brugnone, a proposito di Mafia Capitale e altri schifi del genere, scrive che:

_dobbiamo alzare le barriere. È notizia di questa mattina che il Sindaco di Roma Marino starebbe pensando di affidare all’ex Procuratore Gian Carlo Caselli un assessorato alla trasparenza. Bene, ma possibile che ragioniamo sempre nello stesso modo?

Quanto guadagnano gli enti locali e perché dobbiamo saperlo

Vi riassumo i punti fondamentali di un articolo di quasi tre anni fa, per ricordare quanto è importante sia pretendere che gli enti locali pubblichino come si deve certi dati, sia usarli e farli usare, a partire dalle scuole.