Nove domande per il Linux Day (o qualsiasi altro momento)

Mentre parlavamo della prima presentazione in un grande centro commerciale italiano del Software Libero, Luca Menini mi ha chiesto “ti andrebbe di preparare un piccolo questionario da distribuire ai passanti, adatto a introdurre l’argomento a chi non sa nulla di Linux o di informatica in generale?”. Ho accettato volentieri e il risultato

è quello che vedete qui sotto, che pubblichiamo perché ci sembra utile per qualsiasi attività di promozione del Software Libero, non solo per uno degli oltre 130 eventi del Linux Day 2010. Questo testo è pubblicato con Licenza GNU FDL. La versione stampabile compatta è qui.

Grazie a Luca per le correzioni!

  1. Il Software Libero è legalmente installabile, modificabile, copiabile e ridistribuibile da tutti, scuole e aziende incluse, senza costi di licenza o formalità più o meno complicate. Lo conoscevi già?
  2. Tanto Software Libero utile in famiglia, a scuola e in ufficio gira anche su Windows, quindi puoi provarlo senza cambiare abitudini. Gli esempi più noti sono OpenOffice (per testi, fogli di calcolo e presentazioni), Firefox per navigare su Internet e Gimp per il fotoritocco. Li hai mai provati?
  3. GNU/Linux, invece, è un sistema operativo libero completo. È un’alternativa a Windows. Su di esso girano migliaia di programmi, dai giochi alle applicazioni aziendali o didattiche. Tutti liberi. Sono già usati dalla NASA e da tantissime grandi aziende e Pubbliche Amministrazioni in tutto il mondo. Tu lo hai mai provato?
  4. Sai già che puoi provare GNU/Linux senza installare o toccare nulla sul tuo computer? Basta usare un LiveCD (disponibile gratuitamente anche in questo punto informativo), cioè un disco speciale che, all’avvio del computer, fa girare Linux invece di Windows, ma solo finchè non spegni il computer, quando tutto torna come prima. L’hai mai provato?
  5. Sai che l’uso diffuso del Software Libero potrebbe far risparmiare un sacco di soldi in licenze software a tutte le Scuole e Pubbliche Amministrazioni italiane?
  6. Sai che il Software Libero può essere configurato in maniera tale da girare anche su computer ormai troppo vecchi per Windows, evitando di dover comprare un computer nuovo ogni pochi anni, solo perchè è uscita una nuova versione di Windows?
  7. Sai che il Software Libero utilizza formati di file ugualmente liberi come OpenDocument, che anche ALTRI programmi più o meno vecchi possono leggere e scrivere senza problemi? In altre parole, sai che se tutti usassero quel software o almeno quei formati, nessuno sarebbe più costretto a comprare nuovi programmi o nuovi computer solo perchè lo hanno fatto le altre persone con cui deve scambiare file?
  8. Sai che in Italia esiste una campagna per la Liberalizzazione del Software per Personal Computer, cioè per poter comprare qualsiasi computer scegliendo personalmente quale sistema operativo si vuole trovarci preinstallato, oppure senza alcun sistema operativo, con una conseguente riduzione del prezzo?
  9. Se non sapevi già queste cose, chiedi spiegazioni ai volontari del Linux Day 2010 oppure dai un’occhiata a questi articoli: