Domanda per Microsoft: dove sono le informazioni su OpenDocument?

Ho già spiegato in un articolo a parte che i formati di file aperti sono essenziali per evitare sprechi e inefficienze nelle Pubbliche Amministrazioni e che il formato giusto, nel campo dei documenti da ufficio, è quello chiamato OpenDocument Format (ODF).

Poichè seguo regolarmente questi temi, a settembre 2009 ho ricevuto la seguente richiesta dall’estero:

Ho letto in un rapporto che (traducendo a braccio) "secondo Microsoft, le autorità regionali italiane hanno esaminato OpenDocument ma le proposte di farne lo standard obbligatorio sono state respinte. Probabilmente questa affermazione viene dalla lettura del rapporto di Microsoft chiamato Neutral Government Software Procurement Policies" (Politiche di governo neutrali per gli appalti software. Posso chiederle una conferma di questo fatto e qualche fonte più dettagliata che spieghi quali proposte sono state rifiutate e perché?

All’epoca sapevo, come so adesso, che non c’è nessuna legge o regolamento in Italia, nemmeno a livello comunale, che imponga l’uso del formato OpenDocument per i documenti da ufficio, in nessun contesto. Anzi, nell’ultimo anno ho incontrato casi in cui l’esistenza di ODF viene ignorata e proposte di legge che potrebbero, anche se involontariamente, aggravare la situazione. Però non ricordavo di aver sentito di proposte di fare di ODF lo standard obbligatorio.

Quando ho ricevuto quella richiesta ho provato a rintracciare quelle proposte ma non ci sono riuscito. Allora, l’8 settembre 2009, ho scritto direttamente quanto segue all’ufficio stampa di Microsoft Italia

      Buongiorno,
    
      sono uno scrittore freelance per varie riviste e siti web
      italiani e stranieri. Come potete vedere dal mio sito, http://mfioretti.com, fra le altre cose mi interesso di
      formati aperti.
    
      Vi scrivo per chiedervi qualche riferimento preciso su
      quanto ho letto in merito all'Italia nel documento
      "Neutral Government Software Procurement Policies", che
      ho appena scaricato dal sito Microsoft.
    
      Mi riferisco al paragrafo intitolato "Italy: Government
      and Private Organizations Reject Document Format
      Preferences" (Italia: organizzazioni private e
      governative respingono le preferenze per i formati di
      documenti), che dice (traduzione di Marco):
    
          in Italia diverse amministrazioni regionali hanno
          esaminato i formati di documenti aperti, ma le proposte
          di preferire ODF sono state respinte. Oltre a questo
          diverse organizzazioni hanno respinto ogni preferenza
          per ODF e la National Trade Association (ConfCommercio?
          O chi altri?) ha fatto anche una dichiarazione in favore
          della neutralità per quanto riguarda i formati dei file.
    
      e quello che vorrei chiedervi è:
    
      1) l'elenco preciso di quali regioni (o altre PA italiane)
      hanno respinto proposte di legge o altri regolamenti
      ufficiali che avrebbero fatto di ODF il formato preferito
      per le PA interessate, e link ai testi delle stesse
      proposte.
    
      2) il testo completo (o link su Internet, ovviamente)
      della dichiarazione pubblica (della ConfCommercio)
      a cui fa riferimento il testo citato.

Visto che sono passati sei mesi e non ho ancora ricevuto nessuna risposta, ripeto quelle domande in pubblico, sperando di avere maggior fortuna. Che le cose stiano così potrebbe anche non sorprendermi, vista la situazione generale in Italia, però: