Perché tanti Italiani non hanno ancora scaricato Immuni

 

Per tanti motivi. Due, validi o almeno assai comprensibili, sono questi.

Si chiede perché abbiamo “35 milioni di italiani attivi sui social media che tracciano anche “ir budello de tu ma”. Però non scaricate #immuni che è rispettosa della privacy?”

A parte il fatto che “attivi” e’ un parolone, c’e’ almeno una risposta valida a questa importante, legittimissima domanda. Poiché per puro caso mi e’ capitato di darla proprio ieri ad altri italiani attivi sui social media, la copio e incollo qui per far cosi’ com’era, per risparmiare tempo. Si tratta di una risposta scritta di getto, leggendo questi due commenti in un’altra discussione online sullo stesso tema (vedi figura sotto):

Italiano 1: Si può sapere perché non la scaricate?… Immuni, che non traccia alcun dato personale e può invece salvare qualche vita, al 10% scarso? Sconcertante mancanza di senso civico e direi anche di semplice buon senso.

Italiano 2: Le persone non la scaricano perché hanno paura di finire in quarantena. L’apoteosi dell’egoismo

Perché tanti Italiani non hanno ancora scaricato Immuni /img/20200831-adozione-immuni.jpg

A quei due commenti, e altri dello stesso tipo, ho risposto cosi’:

1) la maggioranza delle persone che conosco “dal vivo” e non l’hanno scaricata, non l’ha fatto perché come gia’ hanno detto in tanti qui, sul loro smartphone non gira (*) e… i soldi per comprarsene uno piu’ nuovo solo per Immuni NON li hanno, dopo 6 mesi di crisi nera, visto che pure prima arrivava a fatica a fine mese

2) Sicuramente ci sono tante “persone che non la scaricano perché hanno paura di finire in quarantena”. Ma concludere subito dopo che tutti, vista l’assenza di se e ma, sono “L’apoteosi dell’egoismo” e’ una cretinata che da’ fastidio.

Fuori di qui conosco tante persone che pagherebbero per potersene stare 14 giorni a casa a tirare il fiato. Persone che la “paura di finire in quarantena” ce l’hanno SOLO perché hanno capito che, se ogni volta che Immuni “squilla” devono smettere di lavorare finche’ non arriva un tampone dal cielo, smettono di mangiare, loro e chi dipende da loro.

Insomma, mettere AUTOMATICAMENTE chiunque non usa Immuni ma magari sta attentissimo, sullo stesso piano di chi e’ andato in vacanza in Grecia, o “non c’e’ COVIDDI”, o le maschere sono un complotto della trojka come il 5G… o e’ mancanza di intelligenza, o vuol dire che si vive su una nuvoletta rosa.

Ripeto: un’equazione come “[non scaricare Immuni per paura della quarantena = apoteosi dell’egoismo”, punto, non e’ accettabile, perche’ decreta che CHIUNQUE non ha scaricato Immuni non ha ragioni oggettive (“NO SOLDI”) o timori ben concreti, e comprensibili (“se mi capitano 14 giorni di quarantena senza tampone immediato, finisco in mezzo alla strada, io e i miei figli”).

Se fra i vostri conoscenti, inclusi studenti, famiglie, tutti… le persone nelle situazioni che ho descritto sono una minoranza, vuol dire solo che viviamo in contesti molto diversi, e quindi vi invito a tenerle presenti.

Firmato: uno che a proposito di queste app ““non la voglio installare” non esiste proprio” lo diceva CINQUE MESI FA. Ma cinque mesi fa, tanto per dirne una, non mi ero affatto reso conto che una cosa del genere avrebbe funzionato solo sui telefoni piu’ recenti.

(*) Riguardo ai requisiti tecnici, devo specificare meglio/correggere parzialmente quanto ho scritto: io conosco tante persone, cui posso prestar fede, che mi hanno detto: “ho provato a scaricarla, ma o non era supportata dal mio smartphone, oppure, anche se ho pochissime app installate, non ho piu’ spazio”. E si tratta di persone che non passano certo le giornate a postare foto su Instagram, QUANDO ce l’hanno: usano WhatsApp, Instagram o Facebook per tenersi in contatto con parenti, amici e sempre piu’ spesso anche con i loro colleghi o docenti (ergo, non possono disinstallarle senza problemi concreti, quotidiani), o Google Maps quando devono cercare un posto… insomma poco o niente in piu’, rispetto a quanto c’era sul telefono quando l’hanno comprato. Sono rimasto sorpreso pure io da quante volte ho sentito questa cosa, ma questo posso riferire.

Piuttosto: Perché, anche tenendo in considerazione queste risposte, la Lombardia non e’ molto piu’ avanti di qualsiasi altra regione? Avendo sofferto piu’ degli altri Italiani l’impatto iniziale, non dovrebbero essere piu’ disposti a bloccare sul nascere altri focolai, con qualunque mezzo? Sono curioso.

Commenting system (still under test!!!)


Puoi anche: