Da CHI volete difenderli, i figli, su Facebook?

 
Da CHI volete difenderli, i figli, su Facebook? /img/da-chi-difendere-figli-su-facebook.png

Ho scoperto solo oggi, perché ha ricominciato a essere condiviso, un articolo del 2014 su privacy e minori che, in un certo senso, fa più danno che altro: “Perché METTO le foto dei miei figli online”. I modi in cui fa danno sono due.

Il primo è che confonde Facebook con Internet, o come minimo non aiuta chi già li confondeva. Ma il problema vero è che (tanto quanto l’articolo che sostiene la tesi opposta!) nemmeno sfiora la prima cosa da sapere su Facebook o qualsiasi altro ambiente online che funzioni nello stesso modo.

Chi DI SICURO ti spia su Facebook è solo e sempre Facebook

La privacy tua o dei figli, se vuoi difenderla (e secondo me dovresti!), devi difenderla innanzitutto DA Facebook. Molto più e molto prima che da qualunque singola persona fisica, pedofilo o meno, che potrebbe mai farsi i fatti tuoi attraverso Facebook.

Tutto quello che mettete su Facebook, su voi ochiunque altro, figli inclusi, viene sicuramente e inevitabilmente visto da Facebook. Tutto. Non c’è privacy che tenga. Tutto quel che mettete in Facebook, essendo nei suoi computer, compreso quel che mettete in bacheche, gruppi o conversazioni “chiuse”, viene sempre, automaticamente visto e analizzato da Facebook, per ragioni commerciali sue o di qualunque suo partner commerciale. Di conseguenza…

Se mettete vostro figlio su Facebook da quando è nato, sarà seguito e riconosciuto automaticamente nelle foto, cioè tracciato da subito, e profilato a scopi pubblicitari o peggio, anche grazie a voi. Per sapere di che sto parlando, leggetevi gli altri articoli qui sotto, per favore. Poi, ovviamente, ogni genitore potrà e dovrà decidere come vuole, ma per farlo come si deve l’unico punto veramente da capire e valutare è questo: l’unico vero spione, o guardone, che su Facebook vi osserva di sicuro è solo Facebook. Pensate a quello, invece di stressarvi a sproposito (e in questo l’articolo che ho citato ha ragione!!!) coi maniaci online.

Stop a Zona-M   Never miss a story: follow me on Twitter (@mfioretti_en), or via RSS