All Posts

SissiWeb, il servizio scolastico che NON funziona affatto "in ogni luogo"

SissiWeb è un portale per servizi scolastici (che a Novembre 2011, nell’epoca delle scuole senza i soldi per la carta igienica, costa 950 Euro al pezzo più assistenza). La brochure ufficiale di SissiWeb dice testualmente che (grassetto mio):

Rassegne stampa inutili al Comune di Roma e nel Governo. Chi paga?

Rassegne stampa inutili al Comune di Roma e nel Governo. Chi paga? /img/collage_rassegne_stampa_inutili.png
Rassegne stampa inutili al Comune di Roma e nel Governo. Chi paga? /img/collage_rassegne_stampa_inutili.png

Sapete cos’è la schermata di cui vedete l’anteprima qui a fianco? È (in senso orario) un collage di:

Se vogliamo una società più prospera ed equa, l'educazione non è la risposta

Silvio Berlusconi attacca pesantemente la Scuola Pubblica e la riforma Gelmini la mette in ginocchio. Pierluigi Bersani risponde che “La scuola pubblica è il luogo in cui l’Italia costruirà il suo futuro. Non permetteremo che Berlusconi la distrugga”. Anche un appello per la Scuola Pubblica insiste sul tema del futuro, invitando a firmare perché la Scuola Pubblica “non è solo un capitolo del Bilancio dello Stato, ma il più grande investimento sul capitale umano e sul futuro del nostro Paese”.

Netlive: un laboratorio d'informatica completo in tasca all'insegnante

La continua riduzione dei fondi sta creando problemi di sopravvivenza a tantissime scuole italiane, costringendole a chiedere regolarmente soldi alle famiglie.

Rischi per la scuola pubblica nel nuovo accordo Brunetta/Gelmini/Microsoft

Rischi per la scuola pubblica nel nuovo accordo Brunetta/Gelmini/Microsoft /img/brunetta-gelmini-microsoft.png

Cosa fareste se un maestro provasse a insegnare ai vostri figli a scrivere solo con penne o matite di una determinata marca, “perché è quella che usano tutti”?

Gli ridereste in faccia, chiedendone la sospensione dall’insegnamento o lo lascereste fare?

Comunicato di ASSOLI sull'accordo Brunetta-Gelmini-Microsoft

Cosa pensa l'Associazione per il Software Libero (ASSOLI) del recente accordo fra i ministri Brunetta, Gelmini e Microsoft? Ecco una breve sintesi del comunicato, con qualche spiegazione aggiunta per aiutare tutti gli insegnanti e genitori della Scuola Italiana a capire quanto è importante che non si disinteressino di questi temi.