Quando ho scoperto Groupon ho subito pensato che fa risparmiare… ma solo quando serve davvero!. Qualche mese dopo ho incontrato, quasi per caso, i principali dubbi e paure su Groupon delle piccole aziende turistiche. Oggi, via Twitter, ho trovato una storia dell’orrore Groupon che conferma quei timori (riassunto mio, leggetevi tutta la storia intera perchè serve):

Gentilissimi clienti GROUPON, siamo costernati per il Vostro disappunto…Purtroppo (sia noi che Voi), siamo finiti dentro un “meccanismo impazzito” che Groupon non ha potuto o voluto fermare per tempo, nonostante pressanti e reiterate richieste di interruzione dell’offerta [non appena] il numero di coupon venduti superava di gran lunga quello inizialmente preventivato (30). Groupon ne ha venduti circa 950 [anche se la nostra] struttura ha solo sette camere.

Sicuramente Groupon (e il discorso vale per qualsiasi servizio del genere) può far risparmiare parecchio e non è certo tutto problemi come questo; magari stavolta potrebbe anche esserci stato solo un baco software o qualcosa del genere. Comunque, almeno per il turismo, cioè quando sono in gioco non solo soldi ma anche giorni di ferie, mi sembra meglio fare molta attenzione e controllare prima, direttamente con la struttura, se un’offerta è ancora effettivamente utilizzabile.