I computer della regione Puglia torneranno a lavorare a gennaio

 

Quando ho scoperto credeteci o no, che Nichi Vendola ha gli stessi gusti di Silvio Berlusconi ho subito cercato di contattare la Regione Puglia per avere un commento.

I computer della regione Puglia torneranno a lavorare a gennaio /img/urp_regione_puglia.png
I computer della regione Puglia torneranno a lavorare a gennaio /img/urp_regione_puglia.png

Sono andato su www.regione.puglia.it, ho cliccato su Contatti, ho compilato l’apposito modulo di contatto e questo è quello che ho ottenuto, alle 12:30 del 24 novembre 2010 ):

Il messaggio è stato registrato, sarete contattati al più presto, grazie

Il Modulo di contatto non e' attivo, a causa dell'interruzione temporanea del servizio URP. Si chiede, pertanto, di inviare il messaggio al ripristino delle normali attività lavorative previsto il 7 gennaio p. v.

Ora, a parte il fatto che non ho capito se la mia richiesta di informazioni sull’accordo fra Regione Puglia e Microsoft è stata inoltrata o no (perché il primo paragrafo dice di sì, il secondo ti fa sospettare il contrario) quella pagina fa un pochino cascare le braccia.

Voglio sperare che in realtà il servizio funzioni benissimo e che quel paragrafo sia rimasto lì dieci mesi fa, durante qualche aggiornamento dei computer. Questa è, senz’altro, la spiegazione più probabile (anche se lascia un po’ d’amaro in bocca se pensi che se è così è perchè quella pagina non la usa praticamente nessuno… ma siamo pronti per l’Open Government?)

Perchè uno sportello pubblico, un ufficio fisico, può anche essere costretto a dover chiudere per mesi se la sede diventa inagibile e non c’è nessun’altra stanza disponibile (non che sia accettabile, ma sappiamo che può succedere, in tutta Italia). Ma se parliamo semplicemente dei computer, o meglio ancora del software che è immateriale, non esiste. Se il computer si rompe si installa il software che ci girava su un altro e dopo poche ore, diciamo due giorni vah, tutto riparte come prima.

Anche se fossero esplosi i computer di chi è tenuto a leggere quei messaggi, perché il computer che li riceve da Internet non può almeno tenerli in caldo fino “al ripristino delle normali attività lavorative”? Non esiste alcuna giustificazione perchè un servizio interamente automatizzato come questo venga sospeso per almeno 44 giorni (tanti ne mancano al “7 gennaio p.v.”) mentre sto scrivendo) e meno ancora ce ne sono per chiedere al cittadino di farsi un appunto e tornare al computer “al ripristino delle normali attività lavorative”.

Mah… sicuramente in futuro, ora che la Regione Puglia ha il supporto diretto di Microsoft, le cose andranno meglio. Nel frattempo, per saperne di più ho appena scritto un’email al dottor Eugenio Iorio, Dirigente del Servizio Comunicazione Istituzionale. Sarò lieto di pubblicare qui la sua risposta.

Aggiornamento, 24 novembre 2010 ore 16:09 comunico con grande piacere che il dottor Iorio ha già risposto, confermando che il servizio funziona regolarmente. Ecco il testo integrale della risposta del dottor Iorio:

Gent.mo Marco Fioretti,
grazie per la segnalazione del refuso, e ci scusi per l'inconveniente.
L'URP  presta servizio ordinario e tutti i canali di contatto sono perfettamente funzionanti.
L'URP, domattina nell'orario di lavoro e in autonomia, provvederà a rispondere al messaggio che ha inviato attraverso il modulo contatti.
Mi permetto di farle notare che il suo post è un pò troppo pretestuoso.
Le chiedo se conosce i termini del protocollo di intesa Microsoft e Regione Puglia?
In caso negativo, come penso che sia,  avrò piacere di inviarglielo appena pronto per la pubblicazione.
Distinti saluti,

Aggiornamento, 25 novembre 2010 ore 11:40 La dottoressa Antonella Lerario, che ringrazio, mi ha inviato ulteriori informazioni. Ecco il testo integrale del suo messaggio:

Gentilissimo Signor Fioretti,

Le scrivo in qualità di dirigente dell’Ufficio regionale per le Relazioni con
il Pubblico, in merito alla segnalazione sul  messaggio presente nel nostro
sito istituzionale all’interno del Modulo di contatto. L’Urp ringrazia per la
rilevazione del disguido involontario, causato da precedenti interventi tecnici
di modifica del Contact Center: un incidente di percorso, sfuggito alla fase di
controllo, per il quale ci scusiamo e per cui abbiamo già provveduto. Con
estrema franchezza, Le assicuro che il problema non ha influito sul normale
svolgimento delle nostre attività di relazione con il pubblico, che assicuriamo
costantemente e responsabilmente attraverso i molteplici canali di contatto a
nostra disposizione. Forniamo risposte tempestive, che orientano alla soluzione
dei problemi, e in casi specifici siamo i sensori delle esigenze espresse dal
cittadino rispetto all’attività istituzionale.  Quanto al Protocollo di Intesa
Regione Puglia e Microsoft Italia, siglato ieri a Roma, il sito istituzionale
ha pubblicato la notizia nella sezione “PressRegione”, oltre che nella
specifica pagina web riservata a “Sistema Puglia” in cui, tra l’altro, sono
riportate le news di altre testate giornalistiche. Aggiornamenti di notizia
potranno seguire solo alla pubblicazione del Protocollo nel bollettino
ufficiale regionale.

Cordialità

Antonella Lerario

Dirigente URP  della Regione Puglia

Servizio Comunicazione Istituzionale

Commenting system (still under test!!!)


Puoi anche: