All Posts

Linux e disabili, un rapporto ancora difficile?

Una decina d’anni fa si spingeva molto sul fatto che OpenDocument, Linux e in generale software libero e standard aperti lederebbero i diritti dei disabili.

Cosa porti agli esami? Un nuovo sistema operativo!

Fra tutti gli studenti italiani che a giugno affronteranno la Maturità ce ne sono due che si stanno preparando in un modo tanto insolito, almeno per l’Italia, quanto interessante. Andrea Lazzarotto e Stefano Signori, studenti dell’Istituto Tecnico Industriale Statale (ITIS) “E. Fermi” di Bassano del Grappa, presenteranno come progetto per l’esame di Stato una distribuzione Linux, cioè un ambiente per computer completo e alternativo a Windows, fatta da loro. Questa distribuzione, chiamata ITIS Linux e scaricabile qui, contiene tutto il software libero utile a tutti gli indirizzi ITIS presenti al Fermi: meccanico, elettrotecnico e informatico.

A Monza il computer si costruisce a scuola

Lo scorso novembre la Scuola Media Statale Confalonieri di Monza ha proposto ai suoi studenti un corso facoltativo davvero interessante e originale. Quando l’ho scoperto in una discussione online, ho contattato i due docenti organizzatori del corso, Fabio Frittoli e Francesco De Gennaro (indicati nel seguito come F&F), per saperne di più (vedi anche aggiornamento in fondo all’articolo).

Software libero, Internet e autismo: una famiglia racconta

Ubuntu è un sistema operativo alternativo a Windows, ma privo di costi di licenza. Quando ho letto sulla mailing list di Ubuntu questo messaggio:

Un servizio importante per genitori e insegnanti: l'Ubuntu User Day

Quando si parla di computer molti genitori e insegnanti non si sentono affatto in grado di giudicare se il modo in cui i loro figli o alunni usano o imparano a usare il computer è il migliore possibile. Spesso questo accade semplicemente perchè non sanno nemmeno che esiste più di un modo. Fortunatamente nessuna di queste due ipotesi è vera. Continuate a leggere per scoprire il motivo e perché (almeno per alcuni) questo è uno dei momenti migliori per conoscere le alternative.

Software Libero: uno strumento utilissimo per la scuola familiare

Il Software Libero come Linux e OpenOffice è ottimo per le scuole a causa dei suoi bassi costi di gestione e alla sua grandissima flessibilità. La “scuola familiare, chiamata anche istruzione a casa”, è quella che negli Stati Uniti, dove è molto più popolare, chiamano homeschool: genitori che fanno da maestri ai propri bambini, a casa, invece di iscriverli a una scuola tradizionale, pubblica o privata, cosa che, anche se pochissimi lo sanno, è legale anche in Italia.