Ad aprile 2010 Facebook ha aggiunto una funzione, chiamata “diagramma aperto” (“Open Graph” in inglese) che, in estrema sintesi, permette a qualunque altro sito Web che si sia messo d’accordo con Facebook di farsi gli affari vostri quando lo visitate (l’altro sito Web, non Facebook) per “personalizzare” le pagine e la pubblicità che vi offre. L’Open Graph mette a disposizione di quel sito tutte le informazioni che avete inserito in Facebook come pubbliche e/o avete consentito ai vostri amici di condividere, e soprattutto (qui sta il problema) va esplicitamente disabilitato, altrimenti fa quello che ho appena spiegato e basta.

Qui sotto trovate la lista (spero completa) di cose da fare per disattivare questa nuova “funzione” di Facebook se ci tenete a evitare almeno questa violazione della privacy. Se ci trovate errori o traduzioni non esatte è perchè io uso Facebook in inglese, quindi ho tradotto senza avere la possibilità di controllare direttamente sull’interfaccia italiana, ma segnalatemi qualsiasi errore o mancanza via email (mfioretti, at nexaima, punto net) e lo correggerò appena possibile. Importante: prima di copiare questo testo da qualsiasi altra parte (Facebook incluso) per favore leggete molto attentamente l’ultimo paragrafo di questa pagina.

Istruzioni per disabilitare l’Open Graph di Facebook

  1. entra in Facebook

  2. fai clic su Account e poi sulla voce “configurazioni privacy”

  3. fai clic sul link Applicazioni e siti web

  4. fai clic sul pulsante per modificare la configurazione della sezione di “Personalizzazione Istantanea”

  5. rimuovi il segno di spunta dalla casella che dice “Permetti ad altri siti di personalizzare le loro offerte in base alle informazioni che hai reso pubbliche su Facebook

  6. torna alla sezione Applicazioni e siti web delle impostazioni della privacy

  7. fai clic sul pulsante per modificare la configurazione della sezione “Ciò che gli amici possono condividere su di te”

  8. rimuovi il segno di spunta da ogni singolo elemento elencato e fai clic sul pulsante Salva modifiche.

  9. torna alla sezione Applicazioni e siti web delle impostazioni della privacy

  10. fai clic sul pulsante per modificare la configurazione della sezione “Applicazioni bloccate”

  11. disattiva tutte le applicazioni che dovessi trovare abilitate a “condividere” i tuoi dati (io non ne avevo nessuna)

  12. ripeti questi controlli periodicamente, visto che Facebook aggiunge sempre nuove applicazioni e partner

  13. (soprattutto) chiedi a tutti i tuoi contatti Facebook di fare altrettanto!

Come condividere queste istruzioni

Per ovvie ragioni è importante far circolare il più possibile queste istruzioni, dentro e fuori Facebook. Normalmente la copia integrale online di articoli di Stop!Zona-M non è consentita, prima di tutto perchè è assolutamente inutile (se tutto il testo è già online basta passare il link, vedi art. 1 della guida a come sprecare Internet), poi per le altre ragioni spiegate nelle condizioni d’uso di Stop!Zona-M, che poi valgono per qualsiasi sito Internet. Questa specifica pagina, invece, è solo una traduzione e adattamento di una versione inglese che è liberamente copiabile per qualsiasi uso, quindi viene pubblicata alle stesse condizioni. Detto questo, siete gentilmente invitati (ripeto, invitati!) a non copiare integralmente questa pagina sulla vostra bacheca, blog. email eccetera, ma solo a puntarvi con un link e una breve sintesi, per queste ragioni:

  • aggiungendo solo un link porterete più traffico a questo sito, permettendo quindi al sottoscritto di coprirne almeno le spese

  • io mi impegno a tenere questa pagina sempre aggiornata . Se invece di far girare solo questo link ne copiate il testo e poi, senza offesa, ve ne dimenticate (come fin troppo spesso accade su Internet, vedi le “conclusioni e consigli” di questa pagina), prima o poi potreste fornire informazioni inesatte o incomplete, a meno di non spenderci altrettanto tempo anche in futuro

Grazie e buona navigazione!

AGGIORNAMENTO 21 maggio: Segnalo che ho fornito ulteriori informazioni su questo tema (incluso un link a una versione più aggiornata e completa, fatta da altri, di questi stessi consigli) nella pagina Come disabilitare la personalizzazione istantanea di Facebook. Ecco anche un link diretto a tutte le “segnalazioni lampo” che ho fatto su quel sito a proposito di Facebook